LA Compagnia teatrale La Maschera nasce negli anni sessanta, periodo di gran fermento Artistico Culturale anche in Sardegna

 

 

 

[Immagine logo società]

Compagnia Teatrale della Sardegna

Home Su S'Urtimu Cantu Sa Professoressa In su Zilleri Gratta e Vinci Canne al Vento Meglio Sole Pinter non l'avrebbe mai scritto S'Asuriu Soli V-Sulis

 

Gli spettacoli Teatrali prodotti negli ultimi sette anni sono:
Vincenzo Sulis (un eroe scomodo )

Autobiografia di Vincenzo Sulis che si concentra su quattro momenti importanti vissuti dal Sulis e dall’intera

Sardegna nel periodo storico che va dal 1700 al 1800.

 

 

Canne al Vento (di Grazia Deledda)

Il romanzo più popolare della Scrittrice dove sono racchiusi i temi più cari alla scrittrice Nuorese: passione, gelosia, fatalità, religiosità, amore.

 

 


S'Asuriu (tratto dall'Avaro di Moliere)

tratta dal capolavoro di Moliere “L’AVARO” che in sardo diventa “S’ASURIU”, ambientata tra  ‘700 e ‘800 in un qualunque

paese della Sardegna.

 

Soli
Contenitore, che di volta in volta varia come un mosaico, all’infinito per dare agli attori la possibilità di cimentarsi
con una delle materie più complesse: il monologo.

 


In su Zilleri“storie di uomini, di vino e di guerra”.
Un tavolo e un paio di sedie, una botte e un ramo di palma sullo sfondo. Pochi elementi scenici definiscono l’ambientazione: siamo in uno "zilleri", un "magazinu 'e binu",

 

 


Meglio Sole (che male accompagnate)

Due monologhi al femminile con Andreina del Raso interprete di “CHE D’È UN AMORE MATERNO” e

Anna Pia interprete di “SONO UNA SINGLE MILITANTE”

 


Il Vecchio della Montagna (di Grazia Deledda)
Il primo romanzo della Scrittrice Nuorese, dove  racchiude i temi a lei più cari: passione, gelosia, fatalità,
religiosità e amore.

 


“Sa Professoressa” di Antonio Garau, Nel centenario della nascita (1907) di Antonio Garau La Maschera ricorda il più importante commediografo oristanese, proponendo una delle sue opere più conosciute, dove Ciccittu e sua moglie Filomena dopo aver affrontano tanti sacrifici, ansie e fatiche per far studiare la loro unica figlia

 


 

Pinter non l'avrebbe mai scritto

( PRODUZIONE 2008 debutto Teatro Civico di Sinnai 06/04/2008 )

Mentre si cerca di capire cosa mettere in scena nella stagione teatrale nel nuovo anno, si pensa di cambiare genere: abbandonare le cose sarde, tipo Ziu Paddori, per affrontare autori moderni come Pinter, inglese, rappresentante, secondo il loro pensiero, del massimo della modernità, quando arriva nella nuova sede, improvvisamente, un regista

 


FotoS'urtimuCantuS'Urtimu Cantu

Tratto da “Il canto del cigno” di A. Cechov , S’urtimu cantu”, scritto in sardo da Anselmo Spiga, riattraversa l’opera dello scrittore russo in tutta la sua drammaticità.

Un Attore giunto alla fine della carriera rivive, in compagnia del suo fido servo di scena, tutte le sue grandi interpretazioni.


 

GRATTA e VINCI e le allegre Comari

Commedia musicale in un atto. Signora Efisia vince, attraverso un concorso, un milione di gratta e vinci da “grattare” entro una notte.

Per l’occasione chiama a raccolta alcune sue amiche.  Sarà un momento di incontro-scontro al limite del surreale, in una girandola di situazioni comiche e demenziali.

Il divertimento è garantito

Home ] Su ] S'Urtimu Cantu ] Sa Professoressa ] In su Zilleri ] Gratta e Vinci ] Canne al Vento ] Meglio Sole ] Pinter non l'avrebbe mai scritto ] S'Asuriu ] Soli ] V-Sulis ]

Inviare a teatro@lamaschera.com un messaggio di posta elettronica contenente domande o commenti su questo sito Web.
Ultimo aggiornamento: 22-06-15